Chi Sono

Mi chiamo Daniele ma durante il servizio militare nei carristi a Solbiate Olona sono diventato “Kuba”, da qui il nome del mio negozio “Kuba Tattoo”. Disegno da quando ero piccolo. Alle elementari la mia maestra Ida (pittrice) ci faceva disegnare molto. A me piacevano i racconti di Salgari, così disegnavo squali, delfini, velieri e isole tropicali abitate da popoli selvaggi e forti, come i Daiaki del Borneo, i tagliatori di teste. Così i boschi intorno alla città erano per me foreste e quando andavo al mare a Pietra Ligure mi sentivo come su un’isola in mezzo all’oceano. In seguito crescendo non ho perso il contatto con la natura, ho fatto alpinismo, speleologia, mountain bike e sci. Ho preso il diploma di perito elettronico, mi sono impiegato come tecnico riparatore di reni artificiali e altre apparecchiature elettromedicali, finchè la ditta per cui lavoravo ha chiuso. Dopo ho lavorato molti anni per una ditta tedesca di parti per auto, finchè non ha chiuso pure questa con la buona scusa della crisi e se n’è tornata da dove era venuta 15 anni prima. Intanto avevo preparato parecchi disegni per colleghi ed amici che volevano disegni particolari che poi andavano a farsi tatuare dal tatuatore di fiducia. Finchè in molti hanno cominciato a chiedermi: “perché non impari a tatuare?” All’epoca avevo 3 tatuaggi, tutti fatti da Maurizio, tatuatore storico di Pinerolo. Così presi la mia prima macchinetta e ho fatto prove su prove: avete presente le orecchie di maiale? Poi Gas, un amico fraterno, mi ha “offerto” un polpaccio per farci un drago e… è venuto bene! Questo una sera di 4 anni fa. Il febbraio successivo alla “Milano tattoo Convention” ho conosciuto Vatea, dalla polinesia francese e li sono stato folgorato dai tatuaggi polinesiani. I disegni mi colpiscono molto per la loro bellezza e semplicità, perché sono nitidi e armonici con il corpo, perché una linea che significa qualcosa può assumere la forma di un disegno, unendo così forma e significato. Dopo 3 anni ora faccio disegni belli e armonici, pezzi unici mai ripetuti così i clienti/amici si fanno un pò di idee poi con i pennarelli dermografici traccio il disegno sulla pelle e infine si procede al tatuaggio. Nel mio studio non ho righelli, compassi, curvilinee e tanto meno computer, faccio tutto alla “moda vecchia” con una matita e un blocco da disegno. Così lo sapete, se volete farmi vedere un disegno che avete sul pc, stampatelo, altrimenti siamo fregati. Meno casini e più artigiano. Il futuro è nel passato.
Kuba.


Kuba Tatto offre:
  • - Tatuaggi Polinesiani
  • - Tatuaggi di Vario Tipo
  • - Tatuaggi Lettering
  • - Elettrodermografo
  • - Aghi Sterili Monouso / Colori di alta qualità / Confort ed Igiene
Personal Info
    • Tel. 3395086490
    • Indirizzo: Via Virginio , 70 Pinerolo (To)
    • email: info@kubatattoo.it
    • www.kubatattoo.it
    • p.iva - 10550750011

Tatuaggi

 

Polinesiani

 

Vari e Cover-Up

 

Lettering

Contatti

Chiama il seguente numero per concordare un appuntamento.

3395086490

 

Puoi contattarmi anche su Facebook!

Oppure contattami con il seguente form per qualsiasi informazione!

 
 

Kuba Tattoo si trova in via Virginio 70 a Pinerolo (To) a pochi passi dal centro

ORARI DI APERTURA:
Lun. dalle 15:30 alle 19:30
Mar.Mer.Gio.Ven. dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30
Sab. dalle 15:30 alle 19:30

I Tatuaggi Polinesiani

Con il termine Polinesia vengono indicate le molte isole comprese tra la Nuova Zelanda, le isole Hawaii e la remota isola di Pasqua, Rapa Nui. In questi arcipelaghi il tatuaggio è praticato, con gli strumenti tradizionali, dalla notte dei tempi. Le navi degli esploratori come Cook e Freycinet, capitano dell’ Uranie, avevano al loro seguito disegnatori e naturalisti come J. Arago, J. Webber e Choris che con i loro disegni riportavano le meraviglie di questi lontani paesi.I tatuaggi dei popoli della polinesia furono uno dei soggetti preferiti.Una volta tornati in Europa questi disegni, insieme ai tatuaggi sulla pelle dei marinai, destarono un grande interesse, riportando alla luce una pratica anticamente diffusa in Europa ma che a causa di “civiltà e religione” aveva finito per essere soffocata. Vista la vastità della zona in esame e le distanze tra i diversi gruppi di isole, le differenzetra i tatuaggi dei maori della Nuova Zelanda, di Samoa, delle Marchesi fino alle Hawaii sono notevoli. Tuttavia sono tutti riconducibili a figure geometriche e linee semplici che possono però essere utilizzati per comporre forme molto complesse e espressive. Il tatuaggio polinesiano moderno è molte volte un misto dei diversi stili e può accompagnare anche figure come fiori, pesci e altro.

Cura dei Tattoo

Quando uscite dallo studio il tatuaggio è pulito, coperto di crema lenitiva e protetto da sporco e polvere dalla pellicola trasparente, lasciatelo così per 2/3 ore. Trascorso questo tempo, lavatelo delicatamente con acqua e sapone neutro, asciugate tamponando e mettete la crema. Ci sono creme specifiche per il tattoo, vanno bene quelle per i bebè oppure la classica vaselina. Lo scopo della crema è quello di mantenere la pelle morbida durante la guarigione, per evitare la formazione di croste spesse e secche.

Da evitare fino alla completa guarigione:
  • bagni in piscina;
  • esposizione al sole (crema solare seria prot. 30/40);
  • sporcizia e polvere;
  • non grattare le croste, devono cadere da sole!
 

Ricordate che fare un bel tatuaggio è compito mio… farlo guarire bene è compito vostro!


contatori
I MIEI COLORI:

www.lateliertattoosupply.it
pantera XXX - body supply
Sacred colors by Lauro Paolini Colors – body supply


Copyright © 2015 KubaTattoo -
KUBA TATTOO - Via Virginio 70 - Pinerolo (To) - Tel.3395086490 -
p.IVA 10550750011
[Site edited & designed by Aurelio Gioia - 2015 ]
TOP